Trapiantati... in una nuova casa

14/09/2016

È la vigilia di Natale, la corsa ai regali sta terminando in una Bologna vestita a festa. Ma la famiglia Serio è impegnata in un’altra corsa, contro il tempo, verso il Centro Trapianti di midollo osseo dell’Azienda Ospedaliera Spedali Civili di Brescia per salvare il piccolo Leonardo da un nuovo “Erode”. L’operazione, la degenza e finalmente, dopo 6 mesi, la buona stella li conduce a Casa Ronald Brescia. È l’inizio di una nuova vita. “Significava ritrovare una casa dove la casa non c’è” racconta mamma Rossella. Da veri "angeli custodi" lo staff e i volontari si sono presi cura di loro, con affetto e professionalità: “Ci hanno dato tutto il supporto di cui avevamo bisogno: gentilezza, calore, amicizia, quello che una famiglia può donare senza aspettarsi nulla in cambio. Non mi sono mai sentita sola né lontana da casa. Qui ho trovato una grande famiglia. E la tranquillità della casa ha dato una mano alla guarigione di mio figlio” prosegue Rossella dando voce ai ricordi: “Spegnere le candeline per gli 8 anni della Casa è stato bello. Come in famiglia.”